…pigrizia autunnale… non c’è male!!!

Domenica calda umida dai colori sbiaditi
Le lenzuola stese ad asciugare che patiscono
e me lo trasmettono con un senso di supplica
Ma non sono il loro coccolino

Quasi distrattamente stappi il vino.. rosso
È il segno che cambia il ritmo della giornata per i prossimi mesi..
O forse avevi solo voglia di nero d'avola
..piacere per il tuo palato

Comincia la tua lotta con l'armadio
Con le cose che non ha senso tenere ancora…
Ti ritrovi tra le mani una maglietta
con un cuore che ha scaldato il tuo…
Ok armadio questa resta ancora qui che ne dici?
Si però in cambio via calze giubbotto nero e tuta..
Affare fatto…

Immagini cieli d'Irlanda viaggiando con zingari o re
Dal Donegal alle isole Aran
dovunque tu stia
il cielo d'Irlanda si muove con te
Accogli dentro di te una compagnia che ti sorprende
Scivoli sul suo vestirsi a strati
Giochi con il solletico del piercing…

Più avanti con calma un passo alla volta…
..pensieri ora gentilmente
lasciatemi godere la restante parte del giorno
Coi colori che voglio avere attorno…
sono nella fase subsonica…
e nn è niente male…

È stato un solco
tracciato all'improvviso
senza certezze,
senza prudenza
nell' annusarci
d'istinto e di stupore,
in un crescendo
che ha dell' irregolare.
Forse l'attesa
ci ha visto troppo soli,
forse nel mondo
non sapevamo stare
così distanti
ad aspettarci ancora.
Così prudenti,
così distanti,
così prudenti.
Sei il suono, le parole
di ogni certezza persa dentro il tuo odore.
Siamo gli ostaggi di un amore
che esplode ruvido
di istinto e sudore.
È stato un lampo
esploso in un secondo
a illuminarti in un riflesso,
quando temevi
tutta la luce intera,
l'iridescenza
della tristezza.
Probabilmente
lasciandomi cadere
a peso morto
al tuo cospetto
avrei sicuramente
permesso la visuale
sulle mie alienazioni,
sui miei tormenti,
sui miei frammenti.
Ma voglio che tu
tu piano piano scivoli dentro me,
ma voglio che poi
nell'insinuarti sia incantevole.
Ma voglio che tu
tu piano piano faccia strage di me
in un incerto compromesso
tra la mia anima e il suo riflesso.
Sei il suono, le parole
di ogni certezza persa dentro il tuo odore.
Siamo gli ostaggi di un amore
che esplode fragile
di istinto e sudore.
Quanti graffi da accarezzare
per tutti i cieli che possiamo tracciare,
tutte le reti del tuo odore
dentro gli oceani che dobbiamo affrontare.
Ma voglio che tu
tu piano piano scivoli dentro me,
ma voglio che tu
nell'insinuarti sia incantevole.
Ma voglio che tu
tu piano piano scivoli dentro me,
ma voglio che tu
nell'insinuarti tu sia incantevole.
Ma voglio…

…pigrizia autunnale… non c’è male!!!ultima modifica: 2006-10-01T16:12:02+00:00da mangiaportolano
Reposta per primo quest’articolo

42 pensieri su “…pigrizia autunnale… non c’è male!!!

  1. Uomo di città…. non sai cosa è una mazzetta? Tipo un martello ma in punta ha un blocco di ferro bello grosso, serve per rompere… spesso accompagnato da un punteruolo. Da qui “punta e mazzetta”. Sai come sarebbe liberatorio??? Domani vado al negozio di tessuti e compro un po’ di zanzariera di cotone e la inchiodo almeno ad una delle finestre così sto tranquilla e posso lasciare aperto che soffro il caldo, io. E cmq le finestre le tengo aperte tutto l’anno. A parte quando piove!!!!

  2. dunque… pe ril dhl penso che non ci sia verso.. bisogna spostarsi in riviera per il panorama.. nei pacchi dhl non ci sta! Quindi.. beccati la nebbia!!! Io parto mercoledi mattina, di buon ora. Cioé.. porto la bestiolina a scuola e imbocco l’autostrada. Conto di essere a Firenze per l’ora di pranzo, in tutta tranquillità. Ora vado a preparare un po’ di budino per i miei “bimbi” e a stirare le quattro cose che sono asciutte che poi si asciuga pure il resto e vien su una montagna che solo a guardarla mi vien da piangere…

  3. Si lo so, faccio acqua da ogni buco…madò, ma questa è tremenda!!!!:-) ))). Sia chiaro che mi riferisco all’immagine!! !!! Cosa abbiamo qui? Ogguarda un post nuovo, peccato, davvero peccato che io sia di corsa e non possa leggere, ohhhhhhhh, quanto mi dispiace!!!! Baci che ho avuto un miracolo…

Lascia un commento